17 novembre 2014

The last woman




A fine Ottobre, accompagnata dal mio inglese maccheronico e da un bagaglio non indifferente di stress, ho deciso di frequentare il workshop di Jim Moore presso l'IDEA ACCADEMY  ( grazie anche alla dritta di quella splendida donna che è Isabella Mazzanti).

Devo dire che è stata una bella scossa.

Grazie a questo workshop, si sta timidamente riaffacciando nella mia mente l'idea di lavorare grazie al disegno.
Con gli anni ( come parecchi sanno) mi sono specializzata nella colorazione a fumetti, cosa che mi ha insegnato tantissimo. Mi ha reso abbastanza sicura almeno su un campo di questo variagato mondo che è il disegno e l'arte applicata a mezzi di intrattenimento.

Grazie però agli utilissimi consigli e gli incoraggiamenti di quella splendida persona che è Jim Moore ( vi giuro che è adorabile!), ho deciso di tentare di nuovo. Mi sono presa, dopo tanti anni, il lusso di ricominciare a studiare, vedere tutorial e ricercare quello stile o quel modo di esprimermi che possa essermi congeniale.
Perché lo ammetto, ormai odiavo profondamente disegnare e non avevo più alcuna gioia nel farlo, non avevo appeso al chiodo la matita, ma quasi; magari ora, con una diversa consapevolezza , riuscirò a fare pace con quella che una volta era una grande passione.


Ora vi parlo del workshop:
sopra potete vedere l'ultima versione del personaggio che ha preso vita durante il workshop.  Sono così legata al linguaggio del fumetto che quella che preferisco in assoluto è la seconda a partire da sinistra, quella con i colori piatti....lo so, sono strana io ( in realtà è la prima, quella tutta azzurra, ma sorvoliamo....).

La prima versione era però molto lontanta dalla seconda più cartoonosa ed a me più congeniale.

Sotto ho postato la versione numero 1, con alcuni dei vari studi della silhouette del personaggio.
Essendo Jim, un esperto della pittura digitale, durante il corso ho provato a realizzare un personaggio più realistico e più pittorico. Allontanandomi dalle solite proporzioni che solitamente utilizzo.
Però c'è stato un intoppo, ad un certo punto non me la sono più sentita di andare avanti ( infatti questa versione non è un definitivo) , non sentivo quel personaggio come mio e non mi riconoscevo in quello stile. Così ho chiuso e ricominciato da capo e quello che è uscito in questo fine settimana è il personaggio che vedete sopra.




Qui sotto c'è uno studio molto veloce del prop del personaggio. 
In realtà durante il corso siamo partiti proprio dal prop, magari nel prossimo post  vi farò vedere quegli studi.
  

Spero, nel prossimo fine settimana ( che cercherò di dedicare al disegno..) di riuscire a realizzare qualche studio più dettagliato del viso e di qualche espressione. 


Nessun commento: